Vaccino pediatrico per l'Encefalite Giapponese

4 Giugno 2013 - La Intercell AG ha annunciato il 28/5 u.s. che è stata approvata dall’FDA l’indicazione pediatrica di Ixiaro®, vaccino efficace contro l’encefalite giapponese (JE). In Europa l’estensione è stata concessa nel febbraio u.s. pertanto il vaccino diviene somministrabile anche ai bambini dall’età di due mesi. Si potranno vaccinare i bambini che viaggiano e anche quelli che risiedono per diversi motivi  in zona a rischio.

La Intercell ha potuto formulare alle principali istituzioni di controllo sui vaccini la sua richiesta di approvazione per l’uso pediatrico, in base a studi clinici condotti in fase III nelle Filippine e ai dati preliminari molto favorevoli riscontrati in secondi trial in fase III praticati in Europa, negli USA e in Australia. In entrambi gli studi il vaccine anti JE risultò particolarmente immunogenico nei bambini/adolescenti dai due mesi ai 18 anni di età, con un profilo di sicurezza paragonabile agli altri vaccine pediatrici licenziati per altre malattie.

L’encefalite giapponese è un’infezione acuta virale del nevrasse. E’ presente in un ambito vasto, il Sud Est asiatico, Cina, India, Indonesia, Papuasia, Giappone, Nord Australia, ma limitato. Sono maggiormente colpite le zone rurali, naturalmente, ma negli ultimi anni anche le zone cittadine hanno presentato dei focolai, specie nelle periferie dove si trovano zone dedicate a coltivazioni su superfici agricole attigue alle periferie, specie le risaie. Si tratta di un virus, un Flavivirus, al cui genere appartengono i virus di febbre gialla, West Nile Fever e dengue. È trasmessa da zanzare del genere Culex. Il serbatoio è rappresentato da uccelli e maiali.

La notizia della disponibilità pediatrica del vaccino è particolarmente importante in quanto la JE è una malattia che preferibilmente colpisce i bambini, e che ha inoltre un’alta letalità nei colpiti. In realtà il numero dei sintomatici è molto basso rispetto al numero totale degli infetti: l’1%. E fra questi che poi effettivamente sviluppano la malattia, con l’interessamento encefalitico, il numero dei decessi arriva al 20-30%. Fra i sopravvissuti nel 30-50% dei casi possono residuare delle sequele rappresentate sia da problematiche neurologiche, come deficit motori e sensoriali, che di tipo psichiatrico. Il trattamento tempestivo in centri dotati di terapia intensiva può con tutta evidenza migliorare il decorso. Dopo un periodo di incubazione di 5-15 giorni, la malattia si presenta generalmente con astenia e  febbre ingravescente, fino a 41°, rigidità nucale, cefalea e vomito di tipo cerebrale, seguiti da  alterazioni dello stato di coscienza, con deficit neurologici, del funzionamento dei nervi cranici, e disturbi della motilità, fino alla paresi. Le crisi convulsive sono frequenti soprattutto nei bambini. Tra i sintomi associati ad una prognosi grave o al decesso vi sono lo stato epilettico, l’ipossia cerebrale, l’aumento della pressione intracranica.

Fra i viaggiatori, il rischio di contrarre encefalite giapponese non è alto: su 50.000 casi annuali di JE in Asia, non sono molti quelli che si verificano nei viaggiatori. Il rischio inoltre  varia in base a destinazione, durata del soggiorno, ed è ritenuto più consistente (tanto da giustificare comunque la vaccinazione) in coloro che superano le quattro settimane di soggiorno in zona a rischio, e ampiamente determinato dall’andamento stagionale delle piogge.

Fonte

http://www.lifescienceaustria.at/en

http://www.dialogosuifarmaci.it

Trovi interessante questa pagina? Condividila su Facebook!

Planisfero e Schede paese

Aggiornamento in tempo reale della situazione sanitaria dei paesi del mondo. Schede Paese e Alert sanitari

Scopri i dettagli »

Scarica l'app TravelClinic

Porta la Travel Clinic CESMET sempre con te. L’applicazione che ti informa nei tuoi viaggi nel mondo.

Scopri i dettagli »

La TH Card

Assistenza medica 24/h in ogni parte del Mondo in costante collegamento con la tua Travel Clinic di fiducia.

Scopri i dettagli »

Prenota un appuntamento

Per prenotare una visita, prendere un appuntamento per una vaccinazione, informazioni sui servizi.

Scopri i dettagli »