Prosegue la minaccia Ebola in Congo. Indicazioni per i viaggiatori.

15 settembre 2012 - La diffusione dell’epidemia nei territori del nord-est della Repubblica Democratica del Congo non ha fatto scattare alcuna restrizione ai viaggi in tutta la Repubblica Democratica del Congo comprese le aree del Nord Est da parte  delle autorità sanitarie nazionali ed internazionali.  Nell'area della capitale Kinshasa e del sud del paese la situazione è sotto controllo ed i controlli sanitari su chi proviene dal Nord Est continua. Il messaggio per chi viaggia in Congo è per il momento tranquillizzante. Viaggiate senza problemi pensando ad una protezione vaccinale completa ed alla copertura per l'epidemia di colera in corso.

L'agenzia delle Nazioni Unite per la Salute ha affermato il 14 settembre  che  Il bilancio delle vittime del focolaio di virus Ebola nel nord-est del Congo, regione di Haut-Uele, è più che raddoppiato ed è arrivato a 31 durante la scorsa settimana, mentre altre 38 persone sono o sospettate di avere la malattia o sono sicuramente infette. Gli operatori umanitari temono che la malattia possa ulteriormente  estendersi, in parte anche a causa delle pratiche funerarie tradizionali della regione, data la diffusa usanza  di esporre e lavare pubblicamente le salme prima delle esequie.

Il virus Ebola non ha una cura specifica ed è letale in una percentuale che va dal 40 per cento al 90 per cento dei casi. La malattia provoca una grave emorragia interna e può essere diffusa da persona a persona a causa di uno  stretto  contatto.

Fadela Chaib, una portavoce dell’OMS-WHO, ha affermato che l'ultima epidemia in Congo ha avuto una presentazione insolita, in quanto la prima persona notoriamente infetta era un operatore sanitario, e si sospetta che il lavoratore possa averlo contratto da un paziente. Le autorità sanitarie stanno cercando di scoprire il "caso di riferimento" o “index case”- il caso primario di infezione nella popolazione generale - e rintracciare i contatti conseguenti di quella persona.    Normalmente, viene riportato come” index case” il malato che ha eventualmente chiesto per primo ricovero in una struttura sanitaria, come è avvenuto nelle precedenti  otto epidemie di Ebola in Congo, dopo la prima scoperta del virus nel 1976. Questa è la prima epidemia di Ebola nel territorio di Haut-Uele nel nord-est del Congo.   "La situazione è grave", ha detto ai giornalisti Chaib. Le autorità hanno dichiarato la settimana scorsa che 15 persone sono morte nel nord-est del Congo, dove è presente la tradizione del lavaggio e della visualizzazione dei cadaveri prima dei funerali. Medici Senza Frontiere, insieme con l'OMS e Ministero della Salute del Congo, ha condotto campagne di educazione nella zona per avvertire la popolazione dei rischi connessi alla pratica.

Fonte

http://www.columbiatribune.com

Commento

La diffusione dell’epidemia, anche se non pienamente controllata, dovrebbe, a nostro  giudizio, contenersi e tendere alla soluzione in un tempo relativamente breve.  Per ora l'epidemia è estesa in un'area  limitata e di scarso interesse turistico e di lavoro, e questo limita lo stato di allarme anche internazionale. Nessuna indicazione di restrizione ai viaggi in Congo ma anche nell'area del Nord Est  è stata emessa dalle autorità sanitarie nazionali ed internazionali. L'indicazione per coloro che si recano nei territori coinvolti e limitrofi è comunque quella di prestare grande attenzione e prudenza riguardo al contatto con le persone originarie del Haut Uele e di attenersi alle linee guida sulla prevenzione di questa temibile infezione che il Ministero della Salute emette regolarmente e sono consultabili on line.

Valutazione del rischio

Bassa possibilità di contagio.

Trovi interessante questa pagina? Condividila su Facebook!

Planisfero e Schede paese

Aggiornamento in tempo reale della situazione sanitaria dei paesi del mondo. Schede Paese e Alert sanitari

Scopri i dettagli »

Scarica l'app TravelClinic

Porta la Travel Clinic CESMET sempre con te. L’applicazione che ti informa nei tuoi viaggi nel mondo.

Scopri i dettagli »

La TH Card

Assistenza medica 24/h in ogni parte del Mondo in costante collegamento con la tua Travel Clinic di fiducia.

Scopri i dettagli »

Prenota un appuntamento

Per prenotare una visita, prendere un appuntamento per una vaccinazione, informazioni sui servizi.

Scopri i dettagli »