Meningite e prevenzione: il commento del dr. Paolo Meo

04 Agosto 2016 - Lutto a Roma: muore di meningite a 19 anni dopo la Giornata Mondiale della Gioventù. «Non vedeva l’ora di andarci»
La tragedia a Vienna. A darne notizia, un comunicato della Conferenza episcopale italiana.
Un’altra ragazza dello stesso gruppo ricoverata a Udine. L’ospedale austriaco invita coloro che abbiano visitato Casa Italia a Cracovia a sottoporsi alla profilassi.
 
 
Il commento del dr. Paolo Meo:
 
"L’ennesima tragedia che si poteva evitare. Da quanto tempo dal sito www.cesmet.com partono appelli inascoltati, dai genitori ma anche dai ragazzi?
Non viaggiate e non vivete la vostra vita quotidiana senza proteggervi nei confronti di un batterio che è sempre in agguato e quando colpisce, colpisce in modo duro.
Ovunque ci si riunisce, si passano ore liete, magari in discoteca, a bere una birretta, in ambienti chiusi che favoriscono la trasmissione del batterio da un individuo ad un altro, attraverso le goccioline di saliva, per via aerea,  esiste il rischio di contagiarsi.
Il che non vuol dire sviluppare la malattia, ma ospitare un microrganismo potenzialmente molto aggressivo.
I nostri sistemi difensivi naturali sono tali che siamo noi a neutralizzare e distruggere la maggior parte delle volte il microrganismo, ma quando le difese flettono o ci troviamo in situazioni di particolare debolezza, l’aggressione è dietro l’angolo.
E per Susanna questa aggressione è stata fulminante. In poche ore si sono sviluppati i sintomi ed il batterio non ha perdonato. 
Ci dimentichiamo regolarmente di quello che ci circonda di quello che succede come uno stillicidio poi quando capita, magari un fatto eclatante come quello della povera Susanna ci si dispera e si cerca di correre al riparo, non si sa in quale modo.
Il modo c’è ed è semplice: vacciniamoci! 
Cari genitori e ragazzi, l’unico sistema reale di protezione è la vaccinazione.  E ricordate che se pensiamo al viaggio come momento di maggior rischio è un errore.
Il viaggio diventa una scusa per proteggersi nella vita di tutti i giorni.
Probabilmente il contagio di Susanna non è avvenuto a Cracovia, ma in Italia.
Sicuramente la vaccinazione avrebbe evitato l’ennesima tragedia, e desidero sottolineare questa mia affermazione a tutti quanti: vaccini attualmente disponibili sono efficaci, sicuri, generalmente privi di effetti collaterali.
Il vaccino coniugato tetravalente è sicuramente il più efficace per gli adulti, per tutti gli adulti, nessuno escluso.
Per i più piccoli al tetravalente è necessario aggiungere la copertura per il frequente meningococco di tipo B. 
Ed un consiglio a tutti i colleghi, soprattutto quelli di alcune categorie, tra cui i dentisti,  gli infettivologi ed i pediatri primi tra tutti, e tutto il personale che lavora nella sanità.
Diamo il buon esempio noi per primi, per cortesia."   
 
Dr. Paolo Meo

Trovi interessante questa pagina? Condividila su Facebook!

Planisfero e Schede paese

Aggiornamento in tempo reale della situazione sanitaria dei paesi del mondo. Schede Paese e Alert sanitari

Scopri i dettagli »

Scarica l'app TravelClinic

Porta la Travel Clinic CESMET sempre con te. L’applicazione che ti informa nei tuoi viaggi nel mondo.

Scopri i dettagli »

La TH Card

Assistenza medica 24/h in ogni parte del Mondo in costante collegamento con la tua Travel Clinic di fiducia.

Scopri i dettagli »

Prenota un appuntamento

Per prenotare una visita, prendere un appuntamento per una vaccinazione, informazioni sui servizi.

Scopri i dettagli »