Centenario della nascita di Jonas Salk

Amici, oggi anche il MET-Clinica del Viaggiatore vuole ricordare i 100 anni della nascita di Jonas Salk, il medico ricercatore che ha messo a punto il vaccino per la Polio.
Il dottor Jonas Salk, lo scienziato statunitense che ha sviluppato il primo vaccino di successo contro la poliomielite, si laureò alla School of medicine dell’università di New York nel 1939, e iniziò da giovanissimo a lavorare al Mount Sinai Hospital.
Qualche anno dopo, Salk decise di abbandonare le corsie e divenne ricercatore presso l’università del Michigan.
Nel 1947 Salk fu nominato direttore del laboratorio di virologia della School of medicine a Pittsburgh, dove furono sviluppate le tecniche che, negli anni successivi, aiutarono a mettere a punto il vaccino che lo rese celebre.
La poliomielite è una patologia virale che si diffonde nel corpo e causa gravi danni al sistema nervoso, fra cui la perdita della funzionalità dei muscoli, paralisi permanenti e anche la morte nei casi più gravi.
Prima degli studi di Salk e del vaccino non esisteva alcuna cura contro questo virus.
La battaglia per sconfiggere la poliomielite venne lanciata in prima persona dal presidente degli Stati Uniti Franklin Roosevelt, che ne soffriva.
Nel corso delle sue ricerche, Salk suggerì che fosse possibile ottenere l’immunità utilizzando virus inattivati.
Il vaccino che propose fu testato prima sulle scimmie e poi sui pazienti dell’attuale Istituto Watson, in particolare su bambini che avevano già la poliomielite.
Successivamente il vaccino fu somministrato a volontari sani, fra cui lo stesso Salk, il suo personale di laboratorio, la moglie e i figli.
Dopo il successo dei primi test, la sperimentazione fu estesa a un milione di bambini tra i 6 e i 9 anni e finalmente, dopo un anno e mezzo di test, il 12 aprile 1955 il vaccino è stato dichiarato sicuro ed efficace. Il virologo è stato definito “l’uomo dei miracoli”.
Prima che il vaccino di Salk diventasse disponibile, i casi di poliomielite nei soli Usa erano oltre 45mila ogni anno, mentre nel 1962 il numero era sceso a meno di mille.
Negli anni successivi, le campagne dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Unicef hanno poi permesso di eliminare la poliomielite in buona parte del mondo.
Salk ha scelto di non brevettare il vaccino e non ha guadagnato denaro dalla sua scoperta (nonostante si stima valesse circa 7 miliardi di dollari), poiché il suo intento era che il vaccino fosse distribuito il più ampiamente possibile.
Anche Google celebra i 100 anni dalla nascita di Jonas Salk con un Doodle sulla sua homepage che raffigura due bambini che sorreggono un cartello con la scritta “Grazie, dottor Salk!”, rendendo omaggio al lavoro del virologo contro una malattia le cui vittime principali erano proprio i più giovani.

Trovi interessante questa pagina? Condividila su Facebook!

Planisfero e Schede paese

Aggiornamento in tempo reale della situazione sanitaria dei paesi del mondo. Schede Paese e Alert sanitari

Scopri i dettagli »

Scarica l'app TravelClinic

Porta la Travel Clinic CESMET sempre con te. L’applicazione che ti informa nei tuoi viaggi nel mondo.

Scopri i dettagli »

La TH Card

Assistenza medica 24/h in ogni parte del Mondo in costante collegamento con la tua Travel Clinic di fiducia.

Scopri i dettagli »

Prenota un appuntamento

Per prenotare una visita, prendere un appuntamento per una vaccinazione, informazioni sui servizi.

Scopri i dettagli »