Aggiornamenti MERS CoV in Italia

Virus MERS-CoV

3 Giugno 2013 - Il nostro Ministero della Salute ha annunciato sabato che altri due casi di sospetta Mers CoV, la nuova SARS, sono stati ricoverati.

Si tratta di due contatti del paziente, a cui è stata diagnosticata la forma nel corso del suo ricovero a Careggi (Fi). L'uomo, uno straniero residente in Italia, è rimasto per 40 giorni in Giordania con un figlio affetto da una forma di tipo influenzale non specificata. Il paziente manifestava una sintomatologia caratterizzata da febbre alta, tosse e problemi respiratori.  È stato posto in isolamento,  la sua condizione al momento non appare grave e continua ad essere  monitorato da un punto di vista clinico. Le autorità sono state informate dalla Regione Toscana che i due nuovi casi sono una bambina di due anni, membro della famiglia del primo paziente, e uno dei suoi colleghi.

Secondo il ministero essi hanno contratto una forma di infezione respiratoria clinica che non sembra attualmente grave. Sono stati comunque posti sotto "sorveglianza sanitaria perché erano in stretto contatto con il primo caso di infezione da coronavirus MERS CoV". La sanità della Regione Toscana ha comunque già posto sotto controllo una cinquantina di persone, per  sottoporli ai test specifici,  anche se non presentano sintomi particolari  e che in questi giorni hanno avuto contatti con i tre pazienti.

Un dato che è stato sottolineato da molte fonti, ma che necessita di ulteriori conferme, è che la condivisione di ambiente con il malato index è stata molto corta temporalmente. Così come ovviamente è necessario che i test confermino se i due nuovi pazienti abbiano la MERS CoV, o un’altra patologia respiratoria di diversa origine.

Secondo il  rapporto dell'OMS di venerdì 31/5 u.s., in Medio Oriente ci sono i Paesi più colpiti dal virus chiamato MERS CoV (Middle East Respiratory Syndrome Coronavirus) con 25 casi registrati in particolare in Arabia Saudita  e 30 morti in tutto il mondo. La prima morte da questo virus richiamato, secondo l'OMS, è avvenuta nel giugno 2012, in Arabia Saudita. Altri casi sono stati segnalati in Qatar, Giordania, Tunisia, Emirati Arabi Uniti e in Germania, Gran Bretagna e Francia, dove un paziente è morto il 28 maggio.

Dieci anni fa, la pandemia di SARS (sindrome respiratoria acuta grave), partì della Cina, uccise più di 800 persone e ha suscitato preoccupazione nel mondo. Il nuovo virus, tuttavia, è diverso da SARS, soprattutto perché può dar luogo a sintomi di interessamento in altri organi, soprattutto insufficienza renale acuta.

Al momento non sussistono indicazioni ufficiali relative a profilassi di vario genere a livello individuale e non vigono restrizioni ai viaggi in Paesi della penisola arabica.

Per quello che riguarda noi del MET, vigono tuttora le considerazioni fatte nel precedente articolo sull’argomento.

Fonti

http://firenze.repubblica.it

https://www.cesmet.com

Trovi interessante questa pagina? Condividila su Facebook!

Planisfero e Schede paese

Aggiornamento in tempo reale della situazione sanitaria dei paesi del mondo. Schede Paese e Alert sanitari

Scopri i dettagli »

Scarica l'app TravelClinic

Porta la Travel Clinic CESMET sempre con te. L’applicazione che ti informa nei tuoi viaggi nel mondo.

Scopri i dettagli »

La TH Card

Assistenza medica 24/h in ogni parte del Mondo in costante collegamento con la tua Travel Clinic di fiducia.

Scopri i dettagli »

Prenota un appuntamento

Per prenotare una visita, prendere un appuntamento per una vaccinazione, informazioni sui servizi.

Scopri i dettagli »